Home / Pratica  / Ashtanga Yoga

Ashtanga Yoga

Uno stile dinamico e aerobico

pattabhi_joisStile sviluppato da Sri Krishna Pattabhi Jois (allievo di Sri Tirumalai Krishnamacharya). Il nome completo è “Ashtanga Vinyasa Yoga”.

Si compone di diverse sequenze, crescenti per difficoltà. Si pratica la “1ª serie” per mesi (o per anni) finché non la si padroneggia alla perfezione, quindi si può passare a quella successiva.

Ogni asana della sequenza può essere assunto nella forma completa oppure in versioni semplificate per principianti o per chi ha particolari limitazioni fisiche.

L’Ashtanga Yoga prevede un riscaldamento con dieci cicli del Saluto al Sole, a cui seguono i diversi asana, proprio di ciascuna sequenza che devono essere mantenuti per cinque respirazioni. Si passa da una postura all’altra con movimenti fluidi.

Durante tutta la pratica si utilizzano i bandha: ovvero una leggera contrazione del perineo, della parte alta dell’addome e della gola. Il movimento continuo, l’uso dei bandha e la respirazione sviluppano calore corporeo che induce a sudare molto.

Per approfondire ecco un libro di Pattabhi Jois: “Yoga Mala” (Ed. Scuola Ashtanga Yoga Roma)

ARTICOLI CORRELATI

Perché asana e meditazione sono due preziosi strumenti per avvicinarsi a Dio

Supera tensioni e dolori in spalle e collo con questa sequenza vinyasa senza l’utilizzo di mani e braccia

Lo yoga, promuovendo l’autorealizzazione, valorizza l’uomo e può favorire l’apertura al sacro

LINK SPONSORIZZATI
NO COMMENTS

Sorry, the comment form is closed at this time.