Home / Pratica  / Bikram Yoga

Bikram Yoga

Uno stile caldo, per sudare ed espellere tossine

Ideato e codificato da Bikram Choudhury (Calcutta 1946) questo stile si basa su una serie di sequenze da praticare in una stanza surriscaldata a 38° e con il 60% di umidità. Per questo è denominato anche “Hot Yoga”.

Secondo la teoria di Bikram, la stanza surriscaldata riproduce il clima dell’India tropicale, culla dello yoga, che sarebbe quello ideale per praticare.

A questa temperatura, infatti, muscoli e articolazioni si scolgono e diventano molto più flessibili, stimolando anche la circolazione periferica; ma non solo, con il sudore si favorisce l’eliminazione delle tossine.

La sequenza primaria è composta da 26 posizioni: dalla tredicesima in poi, fra l’una e l’altra, si esegue per alcuni istanti la Posizione del Cadavere (Savasana).

Bikram rifiuta e scoraggia l’uso di qualsiasi attrezzo e supporto, eccetto un asciugamano per l’abbondante sudore.

Per approfondire: “Bikram’s Beginning Yoga Class” di Bikram Choudhury (Ed. J.P. Tarcher). Oppure visita il sito: www.bikramyoga.com

ARTICOLI CORRELATI

Dong, dong, dong, saltano le ranocchie.

È l’emozione che più ci blocca e ostacola la crescita. Ma possiamo renderla nostra amica

Porta un atteggiamento nobile nel tuo lavoro. Ogni azione diventerà crescita spirituale

DESIDERO RIMANERE AGGIORNATO SULLE INIZIATIVE DI YOGA JOURNAL
LINK SPONSORIZZATI
NO COMMENTS

Sorry, the comment form is closed at this time.