Home / Benessere  / Gli ormoni della felicità

Gli ormoni della felicità

Sono due parole-chiave nel mondo dello yoga: ormoni e felicità

di Ida Meneghello e Jiwan Shakti

 

Ormoni della FelicitàSe queste due parole entrano in relazione tra loro l’interesse diventa generale. Perché raggiungere la felicità è l’obiettivo di tutti. Carola/Jiwan Shakti (www.sungalaa.com) è una presenza unica sul palcoscenico europeo del Kundalini Yoga, ha a lungo studiatola questione ormonale e i krya ad essa collegatie quindi ha cominciato a condividere ciò che aveva sperimentato personalmente: con il Kundalini Yoga

 

Noi non siamo “fatti così”; noi siamo biochimica. Un senso di benessere è il risultato di un livello ormonale equilibrato. La felicità è quindi uno stato della mente che ha a che fare con la biochimica del cervello più di quanto immaginiamo.

 

Sono i 4 ormoni direttamente coinvolti nella nostra possibilità di sperimentare la felicità. Il livello di questi neurotrasmettitori dipende da cosa e come mangiamo, da quello che pensiamo, da come respiriamo, dall’attività fisica, dall’interazione con l’ambiente.

 

  • L’ossitocina, detta “l’ormone dell’amore”, è secreta in risposta al riconoscimento sociale, al legame, al contatto fisico e all’orgasmo e ha un impatto positivo sulla capacità di recupero da una malattia. Il suo livello diminuisce se la nostra vita sociale non è soddisfacente.
  • Le endorfine, dette “ l’ormone della volontà”, ci fanno sentire bene, riducono il dolore e l’ansia. Sono direttamente coinvolte nella regolazione dello stress, del dolore e dell’umore. Donano una sensazione di euforia dopo una intensa attività fisica.
  • La dopamina provoca un senso di soddisfazione e felicità. È coinvolta nel controllo dell’umore, dell’attenzione, delle funzioni cognitive, del piacere. È chiamata “ l’ormone della ricompensa” e si attiva quando ci diamo da fare per raggiungere un risultato.
  • La serotonina, detta “ l’ormone della felicità”, ha il potere di focalizzare positivamente la nostra mente. Regola una vasta serie di comportamenti tra cui sonno, appetito, digestione, memoria, ansia, umore, desiderio sessuale e aggressività. Impedisce la depressione e ci rende felici.

 

Pratica Sequenza della Felicità

ARTICOLI CORRELATI

Un diverso approccio alla perdita di peso: una pratica per autoaccettazione

Tutto quello che la nuova pratica deve all’antica e che l’antica può apprendere dalla nuova

Come superare la crisi del rientro

LINK SPONSORIZZATI
NO COMMENTS

Sorry, the comment form is closed at this time.