Home / Insegnanti  / News ed Eventi  / Il nuovo numero di Novembre

Il nuovo numero di Novembre

Siamo l'uno lo specchio dell'altro

Interdipendenza


Siamo l’uno lo specchio dell’altro.

Nella mitologia orientale questo concetto è raccontato attraverso la Rete di Indra: una rete di corde infinitamente grande, di proprietà del Dio vedico Indra, sospesa sul suo palazzo sul monte Meru, l’asse mundi della cosmologia buddhista e hindu. In questa metafora, la rete di Indra presenta un gioiello sfaccettato su ogni vertice e ogni gioiello si riflette in tutti gli altri. La metafora ci ricorda che ogni persona è parte di connessioni, più o meno visibili, e che le azioni di ciascuno influenzano l’intera e complessa struttura. Reti neuronali, sociali e informatiche; città e strade che uniscono terre lontane; onde e vibrazioni; odori che si collegano in modo sottile negli esseri viventi (persone, animali, piante). Storie e tradizioni ancestrali si mescolano al nostro presente, facendo sì che il tempo sia uno.

A pag. 30, Grazia Pallagrosi introduce l’aspetto sacro, religioso e pratico degli insegnamenti buddhisti sull’interdipendenza. Questo concetto etico della collettività è centrale per coltivare gioia, amore e speranza. Qualità essenziali che contraddistinguono noi esseri umani e la nostra evoluzione.

Come ci siamo potuti far conquistare dall’illusione di poter dominare il mondo e farlo funzionare come vogliamo?  C’è un modo per vivere e capire l’ecologia profonda? C’è un modo per vivere, sentire ed essere consapevoli dell’impatto che le nostre azioni hanno nella rete della vita?  Sì, c’è un nuovo paradigma culturale, sociale ed economico: si chiama Holonomics, un nuovo libro ce lo racconta e c’è anche un college dove si studia e si vive in “ecologia profonda”.  Ne parliamo a pag. 40.

Appartenere al cosmo è un’esperienza che la pratica asana ci riporta spesso. Così i testi della tradizione vedica, che descrivono le funzioni psicosomatiche dell’uomo come elementi: la luna, il dio dei venti, il sole, l’etere, il fuoco.  A pag. 46 una dettagliata sequenza yoga per far risuonare il tuo corpo con gli elementi che costituiscono il cosmo.

 

Namastè
Guido Gabrielli

NO COMMENTS

Sorry, the comment form is closed at this time.