Home / Pratica  / Ileopsoas, il muscolo della postura e del respiro

Ileopsoas, il muscolo della postura e del respiro

Alla scoperta di ileopsoas, il cosiddetto "Muscolo dell'Anima"

di Barbara Barbarani

illustrazioni di Adriana Farina

 

Il cosiddetto “Muscolo dell’Anima” è ileopsoas, una catena muscolare molto lunga che passa di lato alla colonna. Parte all’altezza del diaframma e si interseca nelle ossa iliache. Questa catena è molto interna, si aggrappa alle vertebre e al bacino e rappresenta la quintessenza della forza posturale del corpo.

ileopsoas muscolo dell'anima 1

Si potrebbe paragonare a una veneziana, formata da listarelle parallele fra loro e forate ai lati. In questi fori, passa un filo che, quando è tirato e raccorciato, avvicina le listarelle fra loro. Nella porzione di colonna interessata dall’ileopsoas, le vertebre sono le listarelle, i due fili che passano di lato sono gli ileopsoas e il bacino è l’ultima listarella, quella più pesante, che fa da contrappeso. Se i due ileopsoas, invece di essere ben tonici, sono raccorciati, le vertebre, come le listarelle della veneziana, si avvicinano fra loro e pongono la colonna in chiusura. I dischi e i nervi limitrofi tra una vertebra e l’altra vengono messi in compressione. Questo danneggia e deforma la colonna e va a inibire la respirazione, che avviene liberamente solo se la struttura scheletrica è libera da tensioni.

Il raccorciamento costante di queste fasce rende difficile riacquistare il controllo respiratorio, posturale e anche emotivo del nostro centro. Ci sono classiche pratiche per allungarli, come affondi, piegamenti in avanti e Cane che si Stira, ma vi proponiamo questa micro sequenza basata non su asana, ma su pratiche sensoriali per educare la percezione di questi muscoli.

ileopsoas muscolo dell'anima 2

Trovarli e sentirli

Da sdraiato, penetra con due dita nel tuo bacino appena al di sopra della testa del femore destro. Premi ancor più in profondità e risali di lato alla colonna fino alla punta delle costole; ripeti più volte fino a sentire questa fascia sensibilizzata. Il muscolo ileopsoas è in questo punto, visualizzalo. Prima di praticare sull’altro lato, alzati in piedi e senti il sostegno dell’ileopsoas in posizione eretta.

ileopsoas muscolo dell'anima 3

Falli respirare

Torna sdraiato e torna a premere nel tuo bacino, appena al di sopra della testa del femore. All’inspiro, respingi le tue dita verso il cielo con l’interno del tuo corpo. Sposta le dita di un centimetro più verso le costole e ripeti. L’inspiro profondo riallungherà in profondità il tuo ileopsoas. Prima di praticare sull’altro lato, alzati ancora in piedi per sentirne il sostegno.

ileopsoas muscolo dell'anima 4

Individuali più in profondità

Sdraiati sull’addome e poni una pallina da tennis tra il pavimento e il tuo bacino, appena al di sopra della testa del femore. Fai una pressione con il corpo e, all’inspiro, respingi la pallina come prima facevi con le tue dita. Ripeti, fino a far passare la pallina lungo tutta la fascia fino alle costole.

ileopsoas muscolo dell'anima 5

In relazione alle gambe

Torna sdraiato sulla schiena. Porta la mano sinistra dietro la nuca e con la destra sfiorati la superficie dell’ileopsoas. Inspira, fai un cerchio ampio laterale con la gamba destra per portarla al petto. Espira e riporta la gamba a terra. Ripeti più volte, controllando con la mano destra che l’addome non si indurisca, anziché distendersi, e che la zona lombare non si sollevi da terra. Quando senti che riesci a compiere il movimento in allungamento dell’ileopsoas, mantieni il ginocchio al petto e all’inspiro allunga la gamba alla verticale. Ripeti tutto con l’altra gamba.

ileopsoas muscolo dell'anima 6

Braccia

Accarezza con la mano sinistra l’ileopsoas destro e fai, con il braccio destro, un cerchio laterale. Cerca di non sollevarlo da terra. Controlla che anche questa azione avvenga in allungamento dell’ileopsoas. Ripeti con l’altro braccio.

 

 

 

 

ARTICOLI CORRELATI

Un diverso approccio alla perdita di peso

Anatomia , yoga e consapevolezza del suono della tua anima .

Supera tensioni e dolori in spalle e collo con questa sequenza vinyasa senza l’utilizzo di mani e braccia

DESIDERO RIMANERE AGGIORNATO SULLE INIZIATIVE DI YOGA JOURNAL
LINK SPONSORIZZATI
NO COMMENTS

Sorry, the comment form is closed at this time.