Home / Pratica  / Posizioni Base  / Posizione del Cane a Testa in Giù (Adho Mukha Svanasana)

Posizione del Cane a Testa in Giù (Adho Mukha Svanasana)

Una delle più conosciute posizioni yoga, è una posizione di allungamento completo che ringiovanisce tutto il corpo

cane_testaingiu

Un passo alla volta

Mettiti a terra appoggiando le mani e le ginocchia. Posiziona le ginocchia all’altezza delle anche e le mani leggermente più avanti delle spalle. Apri bene i palmi, tieni le dita delle mani parallele o leggermente rivolte verso l’esterno e quelle dei piedi rivolte verso il basso.

 

Espira e solleva le ginocchia dal pavimento. Tienile leggermente piegate e solleva anche i talloni. Allunga il coccige cercando di allontanarlo il più possibile dal bacino e spingilo verso il pube. Quindi, solleva la parte finale della colonna vertebrale verso il soffitto e allunga le gambe stendendole bene dalle caviglie all’inguine.

 

Espira, spingi le cosce indietro ed allunga i talloni senza sollevarli dal pavimento. Stendi le ginocchia senza avvicinarle. Tendi i muscoli dell’esterno coscia e ruota leggermente le cosce verso l’interno. Accorcia la parte anteriore del bacino.

 

 

Tendi i muscoli dell’esterno braccia e spingi sul pavimento le basi degli indici. Da questa posizione, allunga l’interno delle braccia spingendo verso l’alto dai polsi fino alle spalle. Premi le scapole sulla schiena, poi allargale verso l’esterno e spingile verso il coccige. Tieni sempre la testa fra gli avambracci senza lasciarla penzolare.

 

 

Adho Mukha Svanasana è una delle posizioni della tradizione sequenza del Saluto al Sole. Ma anche da sola è un’eccellente asana. Mantieni la posizione da 1 a 3 minuti. Poi fletti le ginocchia al pavimento espirando e riposati nella Posizione del Bambino.

 

Benefici

  • Rilassa il cervello e contribuisce ad alleviare lo stress e le forme di lieve depressione
  • Da una sferzata di energia a tutto il corpo
  • Allunga spalle, tendini delle ginocchia, polpacci, archi dei piedi e mani
  • Rafforza braccia e gambe

 

Controindicazioni/Avvertenze

  • Sindrome del tunnel carpale
  • Diarrea
  • Gravidanza: Non assumere la posizione a gravidanza inoltrata
  • Pressione sanguigna alta o mal di testa: appoggiare la testa su un cuscino o su una mattonella tenendo le orecchie fra le bracci
  • Contribuisce ad alleviare i sintomi della menopausa
  • Allevia i disturbi mestruali se realizzata con un sostegno per la testa
  • Contribuisce a prevenire l’osteoporosi
  • Migliora la digestione
  • Allevia mal di testa, insonnia, dolori alla schiena e stanchezza
  • Svolge un’azione terapeutica per pressione sanguigna, asma, piedi piatti, sciatica, sinusite

 

Modifiche e sostegni

  • Per far lavorare l’esterno delle braccia, lega attorno ad esse una fascia sopra i gomiti. Immagina che questa fascia stringa le braccia spingendone l’esterno contro le ossa. Per contrastare questa resistenza, spingi verso l’esterno l’interno delle scapole.

 

Variazione

  • Per rendere la posizione più stimolante, inspira e solleva la gamba destra parallelamente alla linea del busto e mantieni la posizione per 30 secondi, senza modificare la posizione delle anche e spingendo sul tallone. Riappoggia la gamba e ripeti con la sinistra tenendola sollevata sempre per 30 secondi.

 

Posizioni di preparazione

  • Posizione dell’Asse
  • Uttanasana

 

Posizioni successive

  • Posizioni in piedi
  • Uttanasana
  • Verticale

 

Consigli per i principianti

  • Se in questa posizione non riesci a rilassare e ad aprire le spalle, invece di appoggiare le mani sul pavimento, mettile su due mattonelle o sul sedile di una sedia pieghevole.

 

Intensificare la posizione

  • Per allungare ancora di più il retro delle gambe, sollevati leggermente sulle punte dei piedi e alza le ginocchia a 1 cm circa dal pavimento. Allunga l’inguine verso il bacino allungandoti dall’interno dei talloni. Per concludere, allunga i talloni al pavimento tirando dall’inguine e muovendo l’esterno di essi più rapidamente dell’interno.

 

In coppia

  • Puoi farti aiutare da qualcuno per imparare a lavorare con la parte superiore delle cosce in questa posizione. Per prima cosa mettiti in Adho Mukha Svanasana. Il tuo partner deve stare in piedi dietro di te ed annodare una fascia all’altezza del tuo inguine sistemandola sulla piega tra la parte superiore delle gambe e il bacino anteriore. Il tuo partner può tirare la fascia parallelamente alla colonna vertebrale (deve stendere le braccia completamente e tenere le ginocchia piegate e il petto sollevato). Lascia andare le estremità delle ossa delle cosce a fondo nel bacino ed allunga la parte anteriore del torace spingendola lontano dalla fascia.

ARTICOLI CORRELATI

La Luna e la Terra si incrociano per darti un’energia di qualità superiore

I diversi movimenti della colonna vertebrale

Nell’azione, la calma. È l’insegnamento di Supta Virasana: un mix perfetto fra movimento e abbandono

DESIDERO RIMANERE AGGIORNATO SULLE INIZIATIVE DI YOGA JOURNAL
LINK SPONSORIZZATI
NO COMMENTS

Sorry, the comment form is closed at this time.