Home / Pratica  / Saluto alla Luna (Chandra Namaskar)

Saluto alla Luna (Chandra Namaskar)

Una sequenza sulla interiorità femminile. Il dolce flusso di Saluti alla Luna

di Andrea Ferretti

sequenza di Shiva Rea

foto di Jasper Johal

 

Scopri il Saluto alla LunaAbitanti di una cultura frenetica, gli yogi occidentali sono spesso attratti da pratiche tonificanti e intense. Non stupisce quindi che la sequenza più diffusa sia quella con il maggiore effetto riscaldante: il Saluto al Sole.

Nei giorni in cui sei esausto, sovraccarico o surriscaldato, è bene sapere che Surya Namaskar ha una sequenza sorella dall’effetto mitigante: Chandra Namaskar (Saluto alla Luna).

Una sequenza calmante che invita a inchinarti e coltivare l’energia lenitiva della luna. Questa pratica è indicato per chi soffre di stress. È un ottimo modo di bilanciare l’energia prima di arrivare all’esaurimento.

Quando puoi, pratica Chandra Namaskar la sera. Surya Namaskar è tradizionalmente praticato all’alba come omaggio al sorgere del sole e per riscaldare il corpo in preparazione della giornata. Ha senso quindi praticare Chandra Namaskar la sera quando la luna si mostra. Non è solo un modo per prepararti al sonno, l’alba e il tramonto sono sempre stati considerati momenti importanti per praticare l’Hatha Yoga.

In questi momenti della giornata, c’è un equilibrio fra luce e buio. Non è giorno. Non è notte. Sei in una fase intermedia fra questi due stati. Questo si riflette internamente sul corpo: anche le tue energie fredde e calde sono in equilibrio. È un momento naturale per la pratica. Oltre al momento del giorno, è consigliabile osservare anche il periodo del mese in cui si pratica. Scegli i pochi giorni durante la luna nuova, la luna piena e la metà calante del ciclo lunare (14 giorni dopo la luna piena), perché la nostra energia è più bassa durante queste fasi. Per le donne con il ciclo mestruale, Chandra Namaskar può essere un balsamo per i giorni di bassa energia. La cosa più importante: muoviti lentamente. Questo significa che non è necessario sincronizzare ogni movimento con un’inspirazione o un’espirazione come fai nei Saluti al Sole. Assapora la pratica, proprio come faresti con un pasto preparato accuratamente, e lascia che ti porti a uno stato di maggior presenza mentale. Quando esegui questa pratica, non devi affrontarla come un rimedio istantaneo. Muoversi lentamente e fluire attraverso gli asana senza un obiettivo posturale ha un incredibile effetto moltiplicatore in termini di rigenerazione e capacità di essere veramente, anche se pratichi solo per 20 minuti. Non importa quanto fai, ma la qualità dell’essere.

 

Fluisci e risplendi: sequenza di Shiva Rea

 

Saluto alla Luna 1

Anjali Mudra (Gesto di saluto), variante

Apri i piedi quanto le anche, ruota esternamente i palmi e unisci i mignoli in un mudra di resa e ascolto interiore.

 Saluto alla Luna 2

Anahatasana – in piedi (Posizione di apertura del cuore)

Inspira e apri le braccia. Espira e porta le mani al sacro. Inspira e apri il torace. Spostati 3 volte da questa posizione a quella successiva (Uttanasana lunare).

Saluto alla Luna 3

Uttanasana Lunare (Piegamento frontale in piedi lunare)

Piegati in avanti, con le ginocchia mor­bide e il collo rilassato. Porta il torace alle cosce e le braccia a terra con i palmi rivolti al cielo.

Saluto alla Luna 4

Affondo alto

Espira, fai un passo indietro con il piede sinistro portandoti in un Affondo alto con il ginocchio davanti al di sopra della caviglia e il tallone posteriore che preme all’indietro.

Saluto alla Luna 5

Somachandrasana I (Vinyasa fluido del nettare lunare I)

Inspira, porta il braccio destro sopra la testa, ruotando entrambi i piedi in senso orario. Il piede davanti è ad angolo retto, il piede dietro è nell’Asse laterale.

Saluto alla Luna 6

Somachandrasana II

Espira, porta la mano destra all’altezza del fianco destro. Allungati verso il piede dietro con il torace aperto, le spalle pari e le gambe attive. Spostati attraverso Somachandrasana I e II ancora 2 volte.

Saluto alla Luna 7

Transizione a Sahaja Ardha Malasana

Espira e ruota il corpo in senso antiorario finché ti trovi con i piedi bene aperti e paralleli tra loro.

 Saluto alla Luna 8

Sahaja Ardha Malasana (Mezza posizione della ghirlanda in flusso spostaneo)

Inspira, piega il ginocchio sinistro, estendi la gamba destra. Espira, raccogli energia dall’interno delle gambe verso la pelvi. Inspira, spostati sull’altro lato. Scorri avanti e indietro, fa­cendo scivolare braccia e busto in un flusso spontaneo.

Saluto alla Luna 9

Affondo alto

Girati verso la gamba sinistra e portati in un Affondo alto, con le mani a terra e preparati per praticare la sequenza di Vinyasa lunare.

Saluto alla Luna 10

Posizione dell’Asse

Inspira, fai un passo indietro con le mani sotto le spalle, il centro del corpo attivo, e una lunga linea di energia che parte dalla sommità del cranio e arriva al coccige e giù fino ai talloni.

 

Saluto alla Luna 11

Anahatasana – a terra (Posizione di apertura del cuore)

Espira, porta le ginocchia a terra, attiva la parte bassa dell’addome. Sposta le mani in avanti. Riposati per diversi respiri, quindi abbassati completamente.

 

Saluto alla Luna 12

Sahaja Bhujangasana (Posizione del Cobra a flusso spontaneo)

Porta le mani sotto le spalle e solleva il torace, ruotando da un lato all’altro. Lascia che la colonna vertebrale si muova fluidamente.

Saluto alla Luna 13

Svananda (Posizione del Cane all’in giù estatico)

Espira, portati nel Cane all’in giù. Pedala con i talloni, spostandoti attraverso anche e colonna. Sciogli la mandibola, lascia che il collo si muova libero.

Saluto alla Luna 14

Cane all’ingiù a tre gambe

Fai una pausa in posizione neutra. Inspira, estendi la gamba destra in alto. Espira e abbassala vicino al piede sinistro. Inspira, estendi la gamba sinistra in alto. Espi­ra, portala avanti in un Affondo alto.

Saluto alla Luna 15

Affondo alto

Inspira nell’affondo. Espira e sposta il piede sinistro in avanti, tra le mani, ondeggiando lentamente le anche da un lato all’altro in un movimento ozioso dall’energia rilassata.

Saluto alla Luna 16

Uttanasana Lunare (Piegamento frontale in piedi lunare)

Inchinati sopra le gambe in un piegamento frontale con i piedi uniti o aperti quanto le anche e le braccia che penzolano a terra, con i palmi verso il cielo.

Saluto alla Luna 17

Anahatasana – in piedi (Posizione di apertura del cuore)

Sollevati e porta le mani al sacro. Radicati attraverso i piedi e attiva il cuore. Rilassa mandibola e palato come se stessi ricevendo una goccia di nettare lunare.

Saluto alla Luna 18

Anjali Mudra (Gesto di saluto), variante

Rivolgi la mente all’interno, prima di eseguire la sequenza sull’altro lato. Quindi, torna qui per offrire un mudra finale, un momento di gratitudine.

ARTICOLI CORRELATI

dormire meglio img

Sequenze da 10, 20 e 30 minuti per garantirti sonni tranquilli

Chiara e sicura_ consapevolezza e osservazione img

Apprezza la capacità di osservare come muta la consapevolezza, impara a riflettere prima di agire

Piegamenti in avanti 3

Cura i dettagli per una maggiore consapevolezza nei piegamenti in avanti

LINK SPONSORIZZATI
NO COMMENTS

Sorry, the comment form is closed at this time.