Home / Benessere  / Eliminare i dolori cervicali

Eliminare i dolori cervicali

Quando la regione cervicale è rigida o dolorante, a volte è coinvolto un fattore emotivo

di Lionel Coudron


sequenza di Corinne Miéville

foto di Roland Ménégon

 

Atlante è il Titano che nella mitologia greca porta il mondo sulle spalle. Ma è anche la prima vertebra cervicale (C1) che sostiene il nostro cranio. Ci riferiamo a quella figura mitologica quando parliamo di «Sindrome dell’Atlante», in presenza di rigidità e dolori dell’area di collo e spalle.

Le cause di questi dolori sono numerose: tensione del trapezio o dei muscoli più pro- fondi della cervicale, artrosi cervica-le, spondilosi cervicale, sublussazione delle cervicali, ernia del disco, tensione acuta che genera torcicollo. Qualunque sia la ragione, si dovrebbe sempre cercare anche una causa emotiva associata allo stress, che crea quella particolare sensazione di portare la miseia del mondo sulle proprie spalle, come Atlante trasporta l’universo.

Il primo è il Mezzo Ponte che permette (in fase attiva) di allungare l’intera regione cervicale e (in fase passiva) di ammorbidire il collo nella direzione della torsione. A seguire, un esercizio per rafforzare i muscoli del collo con un movimento contrario che consiste nell’espirare impedendo alla testa di inclinarsi di lato. E infi- ne la Sfinge, che consente di ammorbidire e allungare i muscoli della regione cervicale.

Respirazione sincronizzata

RESPIRAZIONE SINCRONIZZATA

Respira più volte, sincronizzando il respiro
con il movimento delle braccia. Inspira mentre allarghi le braccia, 
aspetta un secondo o due, quindi
 espira mentre riporti le braccia 
nella posizione iniziale (fig. 1).

 

 

 

Setu bandha variante

Mezzo Ponte

Sdraiato sulla schiena, piega le gambe, i piedi divaricati quanto le anche, i talloni vicino ai glutei. Inspira e mentre espiri solleva i glutei, spingendo bene con i piedi a terra. Inspira mentre ti riporti a terra vertebra per vertebra gradualmente. Ripeti in maniera dinamica due o tre volte. Poi, mantieni la postura sollevata, cercando di sentirti a tuo agio per alcuni secondi. Esci lentamente dalla posizione.

 

 

rafforzamento muscoli colloRAFFORZAMENTO
DEI MUSCOLI DEL COLLO

Esegui questo esercizio solo se non
hai dolore nella zona interessata.
Metti i due pugni dietro la testa, poi
inspira e, mentre espiri, spingi sui
pugni (fig. 3a). Posiziona il pugno sotto il mento, quindi inspira e, mentre espiri, spingi sul pugno (fig. 3b). Metti una mano di piatto su un lato del viso, quindi inspira e, mentre espiri, spingi sulla mano (fig. 3c). Cambia lato (fig. 3d). Ripeti l’intero ciclo per due volte

 

cobra semplice

Cobra semplice

 

Sdraiati a faccia in giù, nella posizione del Cobra semplificato, gomiti a terra, testa sollevata. Respira con calma nella posizione. Inspira, solleva delicatamente la testa e, mentre espiri, guarda a destra. Torna al centro inspirando, quindi espira e guarda a sinistra (fig. 4a). Inspira, solleva ancora un po’ la testa, poi espirando abbassala, appoggiando un orecchio a terra (fig. 4b). Ripeti e posa l’altro orecchio sul pavimen

 

SHAMBAVI MUDRA

Seduto in una posizione comoda, porgi l’attenzione alla testa e la colonna vertebrale dritta e flessibile. Chiudi gli occhi e rilassa tutto il corpo, compresi i muscoli del viso. Apri lentamente gli occhi e guarda avanti verso un punto fisso, mantenendo testa e corpo rilassati. Guarda verso l’alto e verso l’interno, focalizzando gli occhi al centro delle sopracciglia (la curva delle sopracciglia formerà un’immagine
a forma di ‘V’, con l’apice al centro delle sopracciglia). Inspira lentamente mentre alzi
 lo sguardo. Dirigi la tua consapevolezza su Ajna Chakra, trattieni il respiro mantenendo lo sguardo rivolto verso l’alto. Espira lentamente mentre abbassi lo sguardo.

Puoi aggiungere a questo esercizio la recitazione del suono OM che risuoni dentro la scatola cranica

ARTICOLI CORRELATI

Di intelligenza non ce n'è una sola: lo sostiene lo psicologo Howard Gardner, lo conferma l'esperienza

Dieci strategie per eliminare lo stress quotidiano

10 idee da mettere in pratica da subito

LINK SPONSORIZZATI
NO COMMENTS

Sorry, the comment form is closed at this time.