Home / Insegnanti  / News ed Eventi  / Il nuovo numero di Aprile

Il nuovo numero di Aprile

A ciascuno il suo equilibrio

Yoga Journal APRILECosa troverete sul numero di Yoga Journal di Aprile?

 

ll concetto di Anatomia Variabile nella pratica yoga (e quindi nella vita) è portatore di un progetto libera- torio: rendere grazie e onore alla diversità. L’esplorazione, l’esperienza e l’interpretazione delle asana ci mette nella condizione di osservare il nostro personale micro- cosmo, attraverso il movimento nel respiro e l’intenzione nello spirito. Il servizio a pag. 36 pone le basi per ascoltare la pratica in maniera differente e senza timore di non assomigliare a nessuno se non a noi stessi. Unici, diversi e meravigliosamente interdipendenti.

 

Nei protocolli Mindfulness, ove si apprendono i primi strumenti per avviare una pratica di consapevolezza, si parla spesso di sospendere il giudizio. Quello che esercitiamo più frequentemente è verso noi stessi, attraverso il paragone tra noi e un nostro utopico zenit, una distanza imponderabile e ineffabile tra dove siamo e dove vorremmo essere. Abbiamo veramente bisogno del demone del paragone? Se lo ritieni inutile e dannoso, su Yoga Journal di Aprile.

 

La Pratica a Casa di questo mese è dedicata ad accogliere i pensieri turbinanti di una giornata faticosa in un periodo ancora più sfiancante. Il lavoro è orientato ad alleviare la tensione in addome, spalle, schiena e fianchi. I piegamenti in avanti sono, per loro natura, introspettivi e meditativi e ci invitano a radicarci: queste posizioni ci insegnano che lo yoga riguarda tanto la resa quanto lo sforzo. Sul numero di Aprile.

 

Se non ti è ancora chiaro come la nostra diversità e unicità si nutra dell’interdipendenza tra le migliaia di storie a cui apparteniamo, vai a leggere l’amabile racconto di Cindy Lee mentre rattoppa i suoi vecchi jeans (Mindfulness), ove si intreccia la sua personale passione per il cucito con il movimento ecologista mondiale della slow fashion (su Yoga Journal di Aprile). Perché il microcosmo della tua pratica personale di asana può abbracciare il Mondo intero.

 

ARTICOLI CORRELATI

La ritenzione del respiro nell’organismo provoca una sensazione di completezza

Pensieri chiari, ordine mentale

Alla fine della lezione yoga è bello sedersi in cerchio, prendersi per mano e cantare insieme il suono OM.

LINK SPONSORIZZATI
NO COMMENTS

Sorry, the comment form is closed at this time.